Giovanni Pagano

... sito di un docente italiano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Privacy Dati di navigazione e personali

Dati di navigazione e personali

E-mail Stampa PDF
A partire dal 25 maggio 2018 entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR).
Anche Edscuola ha aggiornato la sua politica sulla privacy per riflettere le modifiche a seguito dell'entrata in vigore del GDPR e conserva i dati da Lei forniti in modo sicuro, utlizzandoli esclusivamente per informarla.
Nel caso in cui Lei desiderasse essere cancellato/a dal nostro database, La invitiamo a comunicarlo all'indirizzo email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Un cordiale saluto
Giovanni Pagano

 

a) Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure tecniche e software sottostanti il funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nei meccanismi di funzionamento e dei protocolli in uso su Internet.

Ogni volta che l’utente accede a questo sito e ogni volta che richiama o richiede un contenuto i dati d’accesso non vengono memorizzati da questo sito, ma solo da un servizio esterno.

b) Dati forniti volontariamente dall'utente
In diversi punti di questo sito Lei ha la possibilità di trasmetterci dei dati personali (es. indirizzo e-mail, nome, CAP, altri dati anagrafici e non). L'invio di questi dati avviene su base facoltativa, esplicita e volontaria, e comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo email del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti per le finalità del servizio e quelle ulteriormente da Lei concesse.

I dati personali che Lei fornirà verranno registrati e conservati su supporti elettronici protetti e trattati con adeguate misure di sicurezza.

Il conferimento dei dati è facoltativo, salvo per quelli indicati come obbligatori per poterle permettere di accedere ai servizi offerti. Lei ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati e come essi sono utilizzati. Ha anche il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento. Ricordiamo che questi diritti sono previsti dal Art.7 del D. Lgs 196/2003.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Maggio 2018 09:21  


Notizie flash

Cara Gelmini,

La mamma mi aveva detto che avrei avuto due maestre che mi avrebbero insegnato tutto, poi una per le preghiere e una per inglese.

Non capisco perché non ho ancora visto quella di inglese, quella delle preghiere sì, mentre ogni due o tre ore arriva un’insegnante (qualcuna non sa ancora il mio nome), fa qualcosa e poi se ne va.

 

Ah! Mia sorella più grande, che sa tutto, mi aveva spiegato che avrei fatto un sacco di belle cose: pittura, musica, informatica, pisicomotrici boh, ceramica e altre cose.

Non capisco: è già quasi dicembre, ma io non ho ancora fatto niente di tutto questo!

 

Il mio papà, poi, mi rassicurava dicendo che anche se non capivo tutto subito, una maestra mi avrebbe aiutato con le decine e le unità, le sillabe e i verbi, credo.

Sono piccolo e non capisco, ma io continuo a confondere la b con la d, scrivo male e faccio confusione con i numeri, però nessuna maestra mi aiuta.

 

Lo zio Angelo diceva, addirittura, che saremmo andati a teatro, in gita o a visitare il paese.

Non capisco, ma quasi quasi non andiamo neanche in giardino e in classe non c’è proprio spazio per muoverci.

 

E la zia Anna continua dirmi che non devo aver paura delle supplenti perché sono maestre brave come una delle mie!!

Continuo a non capire perché quando manca una mia maestra, ogni ora ne arriva una nuova che non sa cosa farci fare; a volte, invece, con un gruppo di compagni devo andare in un’altra classe con la sedia e il banco, (spesso per noi non c’è spazio perché sono già in 27) e ascoltiamo quello che fanno in quella classe.

 

Cara Gelmini, io sono piccolo e non capisco, ma questa scuola non mi piace.

 

Un bambino di prima.

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information