Giovanni Pagano

... sito di un docente italiano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Navigazione protetta

Navigazione protetta

E-mail Stampa PDF

Metodi per una navigazione protetta

Le regole per una navigazione sicura su Internet dei bambini
(tratte da: M. Strano, Computer crime, Edizioni Apogeo, Milano, 2000)

  1. Tieni il computer in un posto centrale della casa, non nella stanza del bambino. Il computer dovrebbe essere un'attività per tutta la famiglia, non un pretesto del bambino per isolarsi.

  2. Cerca di imparare ad usare Internet, per riuscire a capire cosa fanno i tuoi bambini.

  3. Cerca di conoscere gli amici online dei tuoi bambini.

  4. Leggi e visiona le e-mail con i tuoi bambini. Molti pedofili allegano foto di pornografia infantile alle e-mail inviate ai bambini. La pornografia viene usata dal pedofilo per convincere il bambino che altri bambini compiono atti sessuali. Assicurati di controllare tutti gli attachment alle e-mail (file di testo o di immagini allegati).

  5. Aiuta i tuoi bambini ad usare il computer in maniera equilibrata. Molti bambini si appassionano troppo al computer, dimenticando di giocare con gli amici reali.

  6. Stabilisci delle regole ben precise su come utilizzare Internet.

  7. Assicurati che comprendano che non possono incontrare nessuno nella vita reale, conosciuto online, senza il consenso dei genitori, e che le persone online non sempre sono così sincere su chi sono.

  8. Insegna ai tuoi bambini a non dare informazioni personali alle persone che incontrano online, specialmente in luoghi pubblici come le chatroom.

  9. Tieni i bambini lontani dalle chatroom o dall'IRC, a meno che non siano controllati.

  10. Incoraggia discussioni tra te e i tuoi bambini su ciò che trovano divertente online.

  11. Insegna ai tuoi bambini a non rispondere quando ricevono e-mail offensive o dannose, messaggi da chat o altre comunicazioni, specie su argomenti sessuali.

  12. Segui i tuoi bambini quando sono online e vedi dove vanno (senza pressarli troppo).

  13. Se non puoi essere a casa quando i bambini sono online, usa dei software di protezione (riconoscono alcune parole chiave, tipo 'sex', 'erotico' ecc., e non consentono l’accesso ai siti che le contengono) per tenerli sotto controllo.

  14. Installa sul tuo computer un programma che memorizza gli indirizzi Internet visitati dal tuo bambino e controlla quali sono quelli più frequenti.
    In generale, insegna ai tuoi bambini quali possono essere i rischi di Internet senza terrorizzarli e senza dimenticare che la rete è come il mondo reale: ci sono le cose belle e le cose brutte; adottando un minimo di precauzioni si può esplorare in tutta tranquillità.

 

Consigli per i genitori dei bambini che usano Internet
(tratte da: M. Strano, Computer crime, Edizioni Apogeo, Milano, 2000)

  1. Quando sei su Internet non dare mai a nessuno il tuo indirizzo di casa, il tuo numero di telefono o il nome della tua scuola, a meno che i tuoi genitori non ti diano il permesso.

  2. Non prendere appuntamenti con persone conosciute su Internet, anche se dicono di essere tuoi coetanei, senza prima avere il permesso dei tuoi genitori e fai venire anche loro al primo incontro.

  3. Se frequenti una chat room e qualcuno ti dice qualcosa di strano o preoccupante (ad esempio discorsi sul sesso), parlane appena possibile con i tuoi genitori.

  4. Non rispondere mai a e-mail o messaggi fastidiosi o allusivi, specie se di argomento sessuale e se ti capita di notare fotografie di persone adulte o bambini nudi parlane sempre ai tuoi genitori.

  5. Ricorda che se qualcuno ti fa un'offerta che sembra troppo bella per essere vera, probabilmente non lo è.

  6. Se non riesci a parlare subito con i tuoi genitori di situazioni particolari che ti sono accadute su Internet, (magari perché sono occupati o sono assenti per lavoro), parlane appena puoi con i tuoi insegnanti.

  7. Ricorda che Internet è come il mondo reale: ci sono le cose belle e le cose brutte. Basta seguire queste regole e fare un po’ di attenzione per divertirsi e per imparare tante cose interessanti senza rischiare.

Tratto da: http://www.criminologia.org

 


Notizie flash

"Finalmente i problemi di gestione delle scuole ricevono un ascolto e un'attenzione consapevole. Era ora…". Commenta cosi Domenico Pantaleo, segretario Generale della FLC CGIL, l'incontro che c'è stato venerdì mattina tra una piccola delegazione di dirigenti scolastici, direttori dei servizi e genitori e il sottosegretario Rossi Doria sul tema dei finanziamenti e del dimensionamento della rete scolastica.

Questa è la seconda volta in tre anni che la FLC CGIL fa un presidio davanti al MIUR per reclamare finanziamenti pubblici adeguati all'offerta formativa e denunciare il forte disagio di dirigenti e direttori costretti a fare i salti mortali per far quadrare i conti e garantire un minimo di funzionalità alle scuole. Il segretario generale della FLC ha anche denunciato "gli effetti disastrosi del dimensionamento della rete scolastica. Un'altra operazione per fare cassa a danno di famiglie e studenti".

Il sottosegretario Rossi Doria durante l'incontro ha annunciato alcune soluzioni concrete che dovrebbero dare un po' di respiro alle scuole come l'arrivo di un provvedimento cancella multe.

Le risposte del MIUR alle nostre 10 proposte

Le foto del presidio

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information